For collaborations, contact me at meira.co91@gmail.com

venerdì 23 giugno 2017

ColourPop Super Shock Eyeshadows: Dare, Cricket and Eye Candy

E' decisamente il pacco più bello che io abbia mai ricevuto!!!!!!!

Oggi sono felicissima di parlare di un prodotto che desideravo da una vita (infatti ne ho parlato QUI!), ma che non avevo mai osato acquistare a causa della distanza e delle spese di spedizione/dogana. Si tratta infatti di un prodotto americano e, come forse avrete dedotto dal titolo (furbi voi!) sto parlando del brand ColourPop, in particolare dei Super Shock Eyeshadows!

Vedevo questi ombrettini in questi pottini carinissimi e tutti quegli swatch spettacolari... non potevo perdere l'occasione delle spese di spedizione gratuite! Sebbene altri prodotti mi interessassero (rossetti liquidi e non *cof cof*), ho preso soltanto tre ombretti per tre semplici motivi: erano il prodotto del brand che mi incuriosiva/desideravo di più, c'era una promozione prendendo tre ombretti (praticamente ho pagato meno di 10€ in totale) e non volevo avere rischi con la dogana: so che è meglio non superare i 20€ di spesa, ma io mi sono tenuta ancora più bassa... e per non avere problemi con la consegna ho preferito fare un unico ordine.

Lasciamo perdere il fatto che sono arrivati dopo più di un mese, che non ero in casa al momento della consegna e che per ritirarli ho vissuto un'esperienza horror perdendomi all'interno di un enorme edificio delle Poste praticamente deserto con corridoi che sapevano di ospedale e luci lampeggianti... la domanda è: ne è valsa la pena?




Cominciamo subito a descriverli:sono contenuti in una carinissima scatolina quadrata di cartoncino in bianco e verde acqua con un buco che fa vedere il vero pack, un pottino in plastica bianco con tappo a vite e tondino trasparente che mostra il colore dell'ombretto. Ogni confezione contiene 2.1 grammi di prodotto, direi non tantissimo (quelle Nabla sono 2.5 grammi), ma io non ho mai finito un ombretto in vita mia, quindi posso anche star zitta!

Amo il disegno impresso sugli ombretti: mi ricorda dei rombi o delle squame di sirena (perché proprio di sirena, poi... ma lasciatemi sognare!), bene. Dimentichiamoci di questo meraviglioso disegno un nanosecondo dopo aver pucciato il dito negli ombretti perché la loro texture è davvero assurda. E' a metà fra ombretti in polvere ed ombretti in crema, direi che è unica e indescrivibile. A me ricordano quasi la "sabbia magica" (ci giocavate?), perché non appena appoggiate il dito tutto l'ombretto si muove, a me è venuto un colpo perché in uno (il viola) ho anche cominciato a vedere il fondo del pottino.

La texture è per tutti uguale, ma ci sono dei colori che si prelevano meglio di altri. Passiamo quindi a vedere quali ho preso.

Da sinistra a destra: Cricket, Eye Candy, Dare
La prima scelta è ricaduta senza dubbio su Dare. Lo avevo adocchiato da tempo e l'ho messo nel carrello senza pensarci mezza volta. Si tratta di un viola caldo shimmer che alla luce non diretta del sole sembra un fucsia ma sotto il sole ha dei riflessi argento-bluastri (W la descrizione dei colori). Insomma, qualcosa di stupendamente meraviglioso. Peccato che sia il più difficile da prelevare e quello meno pigmentato: ci vogliono, infatti, almeno un paio di passate per renderlo pieno e ciò non va a nozze con il fatto che è difficile da prelevare. Se vado con le mani la "polverina" si impasta tutta e sul dito rimane poco prodotto, ho provato con il pennello e stessa storia: ne preleva ben poco e l'applicazione sulle palpebre è un po' un inferno. Ma la perseveranza mi ha premiata: un po' con il pennello, un po' con il mignolo e svariate passate dopo, ho fatto un make up wow! Impiegando tipo mezz'ora solo per gli occhi XD mi sono pentita di averlo preso? No, ma rimango consapevole di tutti i suoi difettucci.

Poi c'era un altro colore che mi piaceva da matti, ma indovinate? Era sold out. Tipico. Non ricordo neanche il nome e non voglio nemmeno andare a cercarlo perché ciò mi rattristerebbe molto XD
Dunque ho cominciato a guardare tutti i colori e posto che volevo evitare i matte, perché da sempre preferisco gli shimmer e inoltre sono convinta che questi ombretti diano il meglio di sé in questo finish, ho cominciato a cercare gli swatch di quelli che mi attiravano di più (praticamente ormai non compro senza guardare gli swatch prima). Non volevo colori naturali o il solito marrone, per cui la scelta è caduta su... un marrone XD ma non è un marrone qualsiasi e sinceramente dal vivo è ancora più bello: parlo di Cricket, marrone scuro con riflessi oro/champagne/platino moooooolto particolare! Questo si preleva davvero facilmente con le dita, ammetto che con il pennello non ho ancora provato, ma essendo sprecato da utilizzare solo come parte più scura esterna di un make up, penso che lo utilizzerò esclusivamente per degli smokey monocolore con lui come protagonista e in questo caso utilizzerò praticamente sempre le dita. Sono rimasta davvero colpita da quest'ombretto, ma l'ultimo mi ha proprio sorpresa.

Bene, era la volta dell'ultimo ombretto da scegliere e io non avevo idea di quale prendere. Sembravano tutti banali o comunque simili a qualcosa che ho già. Alla fine, quasi un po' scazzata, la mia scelta è ricaduta su Eye Candy. Devo dire che mai scelta fu più azzeccata e mai ombretto mi ha sorpresa di più perché lo amo e non è per niente uguale ad altri ombretti che già possiedo. Si tratta di un rosa/lilla chiarissimo, quasi bianco, con riflessi ghiaccio, luminosissimo. Utilizzato da solo su tutta la palpebra è perfetto per il giorno ma lo adoro anche come punto luce molto originale. Applicherò anche lui sempre con le dita (tutta la palpebra o punto luce con il mignolino!), da prelevare è un pelino meno facile di Cricket, che fa prendimi prendimi, ma per niente difficile come Dare! Direi che da questo punto di vista è una via di mezzo.

Ho utilizzato gli ombretti con sotto un primer (Pearly Eye Base di Kiko) e sono durati tutto il tempo in cui li ho tenuti senza spostarsi minimamente! E ultimamente fa molto caldo! Eye Candy Ha resistito per tutta la giornata (è andato leggerissimamente nella pieghetta vicino al dotto lacrimale ma si vedeva solo se chiudevo gli occhi), gli altri per un pomeriggio/serata intera. La durata è stupefacente!

Ho fatto giusto due swatch comparativi di Eye Candy e di Dare (di Cricket no... non ho niente di simile, è unico!) e li ho confrontati rispettivamente con Style dalla palette Neutrals vs New-Trals di Make Up Revolution e con il viola duochrome dal Color Case Duo n° 18 - Debby (visto QUI e QUI).


Sono stata felice di riscontrare che rispetto ad Eye Candy, Style (estrema sinistra) è decisamente rosa ed è composto più che altro da una miriade di glitter con quasi nessun colore di fondo, mentre in Eye Candy il colore di fondo c'è eccome, ed è anche molto più freddo.
Il viola di Debby (il secondo da sinistra) con i suoi riflessi blu è molto diverso rispetto a Dare, che è decisamente più caldo. Anche i finish sono diversi (Dare = Shimmer, viola Debby = Satin). Perciò doppioni evitati, evvai!

Se non fosse per tutta la questione di spedizione&co. comprerei altri 1000 di questi ombretti, anche se Dare è un po' difficile da prelevare ed applicare, perché sono colori meravigliosi e la loro durata estrema davvero non ha prezzo.

Quindi se ci saranno altre promozioni, tuffatevi a prenderli! Armatevi di pazienza, però, perché per riceverli ci vorrà un po'!

Possedete qualcosa di ColourPop? Avete approfittato della promozione?

mercoledì 14 giugno 2017

La Cremerie: Candela da massaggio, Scrub, Crema manicure e Saponetta

Niente premesse, i prodotti che vi recensisco oggi sono di un brand che non ha bisogno di presentazioni: La Cremerie.



Per chi non la conoscesse (immagino siano ormai in pochi XD), basta solo dire che tra i punti di forza di quest'azienda ci sono:
- responsabilità etica
- cosmetici 100% Made in Italy
- l'importanza delle materie prime naturali
- prodotti fatti a mano


Tutto questo si può coniugare anche con l'alta qualità? Lo scoprirete solo leggendo! Eheheh



Sapone 100% Naturale Fatto a Mano Champagne e Petali di Rosa
Peso: 40 grammi
PAO: 6 mesi
Innanzitutto ditemi se il pack non è meraviglioso: questa tenerissima scatoletta in cartoncino dal sapore vintage! Ci piace!
Questa saponetta aveva "incastonati" al suo interno i boccioli di rosa, cosa molto wow! Ma siccome sono sempre io, ho dimenticato di fotografarla prima di finirla. L'ho praticamente divorata. Penso che se l'avessi mangiata ci avrei messo di meno. COMUNQUE tanto piaciuta, si si, mi piaceva l'odore e mi piaceva che in combo con la crema mani (dalla stessa profumazione) mi abbia regalato una pelle bella liscia anche con il freddo.


Crema Manicure Champagne e Petali di Rosa
Peso: 200 ml
PAO: 4 mesi
Prezzo: 19,91€
Lei l'avete già vista nei preferiti di marzo! Il pack è un classico tubetto, la quantità di prodotto al suo interno è assolutamente conveniente: si tratta di 200 ml e credo di non aver mai visto una crema mani così "abbondante", di solito sono tubettini piccolini con cui non riesci a passare un intero inverno.
Cosa strana: il profumo del prodotto appena uscito dal tubetto non è uguale a quello "reale", cioè quello della crema una volta spalmata sulle mani. Quando comincia ad assorbirsi, risulta più piacevole e sa, appunto, di rosa, mentre uscito dal tubetto non tanto. Almeno, io ho riscontrato questa cosa! Nessun fastidio, però, perché entrambi i profumi sono di mio gradimento, ma per fortuna preferisco quello che persiste! Fine e delicato.
Come detto sopra, l'ho amata in combo con la saponetta, ma anche quando quest'ultima è finita, la crema ha continuato a regalarmi idratazione e quello che tutte le donne, immagino, cercano in una crema mani: l'assorbimento veloce. Si assorbe davvero in pochissimo tempo lasciando le mani ben idratate e questa per me è una caratteristica importantissima.


Scrub Corpo Tea Verde e Vitamina E
Peso: 480 grammi
PAO: 4 mesi
Prezzo: 24,89€
Il pack è un barattolo in vetro (quindi state attente a dove lo appoggiate!) con coperchio in metallo.
Partiamo dal presupposto che io odiavo gli scrub. Continuiamo dicendo che ora li amo. O meglio, amo questo!
Pensavo: ma a cosa servono gli scrub? Basta un guanto esfoliante (ne ho uno di Shaka che adoro) e via. Più veloce. Non sporca. Dura di più, ecc.
Poi è arrivato lui: lo scrub de La Cremerie. E adesso ho capito che lo scrub è un momento di coccole a me stessa di cui non posso più fare a meno.
Il profumo è veramente paradisiaco: sa di fresco, sa di buono, di genuino. E' un prodotto efficace, fa benissimo il suo dovere e nonostante quella degli scrub sia un'azione "aggressiva", con questo qui posso anche dimenticarmi la crema perché i granuli sono immersi in un olio che lascia la pelle idratata.
Lo vedete dalla foto, massimo due applicazioni e lo avrò finito (finora ne ho fatte 5, ma tenete conto che amo usarne tanto XD), dopodiché non so più come farò. Penso che dovrò ricomprarlo perché non so se al mondo esistono altri scrub che amerei così alla follia XD
Ragazze, se un prodotto vi fa cambiare idea sull'utilità dell'intera categoria... allora è IL prodotto giusto. A me è successo con questo scrub e ci tengo a precisarlo, perché ci sono tanti prodotti che mi piacciono, ma non li amo tutti così tanto, molti non vedo l'ora di finirli perché, nonostante io mi trovi bene, mi piace provare altre marche (sono una curiosona), ma con questo davvero non è così, non lo voglio finire!!! XD


Candela da massaggio Oro, Incenso e Mirra, Antiage, Tonificante
Peso: 50 ml
Prezzo: 9,70€
Pack: barattolino in vetro con coperchio in metallo
Altro prodotto che avevo sempre snobbato, quando si dice la paura delle cose che non conosciamo o che non capiamo. Mi sfuggivano l'utilità e, soprattutto, il modo d'uso. 
Il profumo è qualcosa di meravigliosamente stupendo. E' difficile che mi piaccia un profumo, diciamo che ho i miei punti fermi come i fiori o gli agrumi. Questo è tutt'altro: è dolce, ma delicato, ma ha carattere. Io lo amo e penso che sto diventando quasi maniacale perché ogni tanto vado a sniffarmi la candelina XD
Comunque, provo quest'olio come post depilazione e mi innamoro: non ci mette molto a sciogliersi né a raggiungere una temperatura adatta per essere utilizzato. L'applicazione è facile e non ci mette neanche tanto ad assorbirsi. Il suo profumo persiste e io... mi sono ricreduta anche sulle candele da massaggio! Penso che sia utilissima da portare in vacanza se si viaggia con il bagaglio a mano (ma attenzione ad avvolgerla bene in qualcosa di morbido!) in quanto non è un prodotto liquido ma abbiamo ugualmente con noi qualcosa per l'idratazione del corpo! Non è complicata da usare, avevo un po' paura di questo, ma ora è tutto passato. Aspettatevi di vederla, insieme allo scrub in qualche puntata dei preferiti! Non li ho inseriti finora perché ci tenevo a fare un post dettagliato solo per loro.
Guardate che meraviglia di sbrilluccichio la candelina accesa *-*


E niente, non mi resta che consigliarvi i prodotti de La Cremerie, in particolare quelli che ho provato! E' difficile che mi piacciano tutti i prodotti che provo di un brand, ma questi mi sono piaciuti davvero tutti e poi scrub e candela sono stati un vero bellissimo colpo di scena!

Al Cosmoprof ho annusato anche la loro fragranza Melograno, Kiwi e Mosto d'Uva, ne sono rimasta estasiata, quindi penso che presto prenderò qualcosa che abbia questa profumazione!

FORSE (non so se l'ho ripetuto abbastanza volte XD) da questo post potete capire che il profumo ottimo dei prodotti La Cremerie è praticamente una costante, io sono davvero entusiasta.

Potete acquistare i prodotti La Cremerie nel loro shop online: www.lacremerie.online

Avete mai provato i prodotti de La Cremerie? Se sì, quali? Li adorate come me? Avete consigli profumosi? <3


I prodotti che recensisco in questo post mi sono stati omaggiati dall'azienda, non ho ricevuto compensi per parlarne e ciò non ha in alcun modo influenzato la mia opinione.

mercoledì 31 maggio 2017

My Masks! #7 e #8

Ciao a tutte/i, ho tardato molto per far uscire questo post, ma alla fine ho superato il mio blocco.

Il punto è che credevo di aver già pubblicato questa "puntata" sulle maschere e quindi ho continuato a provarne altre accumulandole per parlarne in questa rubrica. FAIL!

Perciò mi sono chiesta: fare due "episodi" separati? Il rischio era, però, quello di ritardare ulteriormente la pubblicazione del numero 8. D'altronde, però, la classifica del 7 era già fatta...

Alla fine, ho deciso di unire due post in uno, dunque troverete due classifiche! Tranquille, ho cercato di essere sintetica per non allungare troppo il brodo... spero vi piaccia la soluzione che ho scelto! Enjoy!

MY MASKS! #7

Prima classifica

L'Action Maschera viso purificante e disintossicante agli agrumi 
Non conoscevo il brand L'Action, ho scovato questa maschera da OVS e la curiosità era troppa! I punti a favore sono il delizioso profumo agrumato e la sensazione di freschezza che lascia, ma non solo ci vuole il martello pneumatico per rimuoverla, non ho neanche sentito la pelle granché purificata...

Wycon Maschera viso instant detox antiossidante e purificante alla salvia
Io e le maschere di tessuto non abbiamo un rapporto idilliaco, ma io continuo a provarle, che "non si sa mai", vabbè. Questa non mi ha fatto cambiare idea, non aderiva bene al viso e non ho notato alcun beneficio. Almeno non è stata difficile da rimuovere! XD


L'Action maschera viso astringente
Maschera in gel, ma non peel off! Che delusione! E' stata piuttosto strana da rimuovere... e a parte un momento di relax con mia sorella, questa maschera non ha portato altro. No, non ho notato i pori "minimizzati".

7th Heaven Green Tea Peel-Off
Cominciamo a ragionare! 7th Heaven (ex Montagne Jeunesse) è una garanzia e questa maschera lo conferma. Si asciuga in poco tempo, si toglie facilmente e lascia la pelle purificata. Fa tutto ciò che promette quindi non posso che promuoverla e consigliarla!

Garnier SkinActive Hydra Bomb Maschera idratante e rivitalizzante al melograno
Non che mi aspettassi chissà cosa da una "maschera da supermercato", come dice anche la pubblicità, specie se in tessuto. E invece, questa è la seconda maschera in tessuto (dopo una 7th Heaven provata tempo fa) che mi ha fatto mettere da parte i miei pregiudizi verso questa categoria! Aderisce perfettamente al viso e lo idrata in profondità, sono tornata subito per comprare anche l'altra versione, ma erano già finite! Non sono l'unica ad apprezzarla, dunque.

Nivea Maschera nutriente intensiva per pelli secche e sensibili
Non ho la pelle né secca, né sensibile, ma i vari cambiamenti climatici (caldissimo-freddo-freddissimo-caldo) me l'hanno praticamente distrutta: avevo bisogno di una terapia idratante d'urto. Quasi per caso ho scoperto lei e me ne sono innamorata, era proprio quello che mi serviva! Non si risciacqua, ma si toglie con una velina, il resto si massaggia sul viso. Ovviamente non è da fare prima di uscire, è meglio prima di andare a letto, così l'azione idratante potrà continuare per tutta la notte e dopo la skincare del mattino vi troverete la pelle morbidissima!

***

MY MASKS! #8

Seconda classifica


9° posto
Biogei Pelle da Selfie Maschera SOS Purificante

Con questa maschera mi è successa una cosa mai accaduta prima: mi si è arrossata la pelle da morire e mi bruciava. Per fortuna non l'ho applicata su tutto il viso! La maschera ha una consistenza e un colore strano (marroncino/beige) e diciamo che non profumava affatto, semmai il contrario. Non credo fosse andata a male perché c'era anche il sigillo di chiusura. Bastava per diverse applicazioni ma ho dovuto cestinarla. Altro che pelle da selfie... subito dopo averla rimossa avrai voluto nascondermi.

8° posto
Ettang Charcoal Mask

Di questa ve ne ho parlato su Instagram ma racconto nuovamente l'accaduto: mi faccio attirare dal fatto che sono IO a fare materialmente la maschera, aggiungendo l'acqua alla polverina e mescolando. Leggo peel-off, l'esperienza mi insegna che se faccio uno strato troppo spesso non si asciugherà mai. Faccio uno strato sottile e metto il resto in frigo per future applicazioni. Non solo la maschera non diventa peel-off ma cemento che ho dovuto scrostare con le unghie, ma quella in frigo diventa un blocco solido inutilizzabile. 5€ buttati.
Mi è stato suggerito che forse avrei dovuto usare TUTTA la maschera sul viso e quello strato avrebbe formato una spessa peel-off. Io però nel dubbio non riprovo e vado avanti XD

7° posto
Beauty Formulas Lip Care Intensive Lip Care Gel Patch

Su questa sarò molto breve: come non aver applicato niente. Per fortuna è costata pochissimo, meno di 2€...

6° posto
Mintagne Jeunesse Hot Vanilla Mask

Stavolta Montagne Jeunesse/7th Heaven non mi ha entusiasmato: ho provato la loro maschera al cioccolato che si auto-riscalda ed è una delle mie preferite in assoluto, sento proprio la pelle purificata sotto quella maschera. Con questa non è stato così, senza infamia e senza lode. Pelle normale dopo averla rimossa e non si è neanche riscaldata granché.

5° posto
Sephora Avocado Hand Mask

Impossibile che non avessi mai provato la maschera per le mani. E niente, 15 minuti di tortura perché non potevo far niente e io sono iperattiva, per un risultato che se stendevo un po' della mia crema mani facevo prima e anche più efficacemente.

4° Posto
Kocostar Lemon Slice Mask Sheet

Per me è un ni, mi piace questo sistema, mi piace che posso usare i singoli patch dove dico io e che posso conservarli nel loro liquido senza che secchino, mi piace che dopo sento la pelle fresca, ma non noto un effetto visibile o dei benefici...

3° posto
Face Complex Black Head Pore Strips

Ecco il podio! Volevo la black mask e non sono ancora convinta che questa sia quella "classica" XD la prima volta l'ho odiata perché ho evidentemente applicato uno strato troppo spesso che non si è asciugato, ma la seconda volta il risultato è stato tangibile... ebbene sì, ha "strappato" un bel po' di schifezze dal mio viso! Devo vedere il risultato se inizio ad usarla costantemente!

2° posto
Oh K! Panda Fibre Face Mask Green Tea and Apple

Scegliere le prime due maschere è stata dura, ma alla fine questa ho deciso di metterla al secondo posto per un motivo che capirete leggendo... è comunque una maschera perfetta perché:
1. Ti diverti. Vedermi con la faccia da panda è stato esilarante, non riuscivo a smettere di ridere! E di fotografarmi. E di inviare le foto a famiglia, amici e fidanzato. Ho regalato una risata a tutti, non dovete ringraziarmi XD
2. Buon profumo
3. Ben imbevuta
4. Facile da togliere essendo in tessuto
5. Lascia la pelle: liscia, fresca e purificata
Cosa volere di più...? La ricomprerei mille volte, l'ho anche regalata! (Presa da OVS)

1° posto
Tony Moly I'm Real Seaweeds Mask Sheet Skin Purifying

Questa maschera ha tutte le qualità di quella Oh K! (a parte la faccia da panda XD), ma mi ha regalato un risultato che nessuna maschera aveva mai fatto e questo è il motivo del suo primo posto: ho applicato la maschera la mattina, tolta, sentito un risultato di freschezza e pulizia. Il pomeriggio mi sono truccata e sono uscita. La sera prima di dormire mi sono struccata ho lavato la faccia con acqua tiepida e... ecco tornare la freschezza e la sensazione di pulizia che mi aveva dato la maschera quella mattina. Coincidenze??? Io non credo. Per me prodotto TOP! La trovate da Sephora.


Bene, siamo giunti alla fine di questa maratona di BEN 15 MASCHERE! E se mi seguite su Instagram (meira91) sapete già che ne ho una scorta di altre 11 XD
Vi chiedo come sempre se anche voi avete provato queste maschere (o se vorreste provarle) e se siete d'accordo con i miei giudizi! Vi ho dato consigli utili? Spero di sì! Un bacio e alla prossima!

domenica 28 maggio 2017

I preferiti del mese: maggio 2017!

Ciao a tuttiiiiiii eccoci di nuovo al consueto appuntamento di fine mese con i preferiti! Devo dire che questo mese sono molto contenta perché finalmente ho una selezione sostanziosa di prodotti! In alcuni dei mesi passati ho avuto un po' di difficoltà perché praticamente ogni giorno mi trucco quasi allo stesso modo: fondo, tanto mascara, blush e rossetto. Con l'arrivo del caldo, però, ho dovuto far ricorso a un paio di ottimi alleati e poi abbiamo due new entry e una riscoperta! Siete pronte? :D


Make Up Revolution Pro Fix Oil Control Fixing Spray: adoro il face primer di MUR, ma forse questo fissante era passato un po' inosservato... non li uso sempre insieme, ammetto che qualche volta dimentico l'uno o l'altro XD ma entrambi sono una bomba, ultimamente sto usando questo in particolare e devo dire che il mio nasino che tende sempre a lucidarsi oscenamente resta bello opaco! *O*
Kat Von D Everlasting Liquid Lipstick in Mother: ce dire, ve l'ho anticipato su Instagram... colore pienissimo, non c'è bisogno di ripassarlo, si asciuga in due minuti, facile da stendere (applicatore, forse, un po' lunghetto, ma niente di che...), resistenza pazzesca, è sopravvissuto praticamente intatto a un pranzo a base di sushi... io lo adoro, il colore per me è stupendo e a mio avviso vale tutti i soldi spesi
Kiko Summer 2.0 Mascara: uno dei mascara più strani che io abbia mai provato! Perché? Guardate la foto dello scovolino... sottilissssssimo! Eppure... allunga le ciglia che è una meraviglia (e faccio pure la rima, toh)! Essendo lo scovolino sottilissimo, non preleva molto prodotto quindi è un mascara che va costruito, soprattutto facendo il classico movimento a zig-zag. Il risultato sarà naturalezza e lunghezza estrema, perfetto per il giorno! Io adoro utilizzarlo anche come base per poi applicare altri mascara sopra quando voglio un effetto shock lunghezza+infoltimento! Prendetelo ragazze, prima che finisca!
Nabla Golden Haze: ho appena scoperto che questa matita occhi non è più in vendita e mi dispiace molto! Io in questo periodo l'ho riscoperta, la sto usando molto nella rima inferiore come alternativa un po' più originale al classico nero e l'altro giorno ho realizzato uno smokey solo con lei! Si comporta come un ombretto in crema perché si fissa e non si smuove più! E' un bellissimo grigio scuro con mini sbrillini dorati... mi piace tantissimo!
La Roche-Posai Toleriane Teint Fond De Teint Mousse Matifiante: credo di aver detto di odiare questo prodotto in un post sui sample. Odiavo la sua consistenza particolare, è, infatti, una mousse. Non riuscivo a stenderla con le mani. Con l'inizio del caldo, però, ho avuto bisogno di qualcosa che non mi appesantisse la pelle e ho pensato a lei stesa con il pennello ovale... è stato amore. Adesso riesco a stenderla perfettamente e anche lei mi aiuta a non lucidarmi. Inoltre non mi provoca imperfezioni. Che dire... peccato sia solo una minisize!
Wycon Oil Control Papers: un altro alleato contro il lucido! Pare il leit motiv di questi preferiti beauty XD quando metto solo un velo di cipria e dimentico il fissante di MUR, la soluzione non possono che essere loro... addio zona T brillante, arrivano le comodissime e pratiche salviette anti sebo di Wycon!

Applicatore mascara Kiko


Questo mese vi parlo anche di un EVENTO che mi sta particolarmente a cuore perché ho avuto la bellissima possibilità di farne parte: il National Geographic Festival delle Scienze che si è tenuto all'Auditorium Parco della Musica dall'11 al 14 maggio. Che dire... essere parte dello staff è stato un onore, ho trovato delle belle persone con cui si lavorava benissimo e spero che presto ci saranno altre occasioni per lavorare di nuovo insieme.


Ci siamo concessi un piccolo week end fuori porta e abbiamo scelto Tivoli, LUOGO che mi è rimasto nel cuore. E' una piccola città, ma ha tante di quelle bellezze... abbiamo visitato Villa Adriana, bellissima, Villa Gregoriana, spettacolare con le sue cascate, e Villa D'Este, che fra le tre è quella che mi ha colpita meno (non saprei dire il perché), ma non passa certo inosservata con le sue enormi fontane. Avremmo potuto anche vedere di più (il castello, per esempio), ma non avevamo molto tempo... e poi ho deciso che voglio tornarci. Una città con tante cose da visitare ma non caotica come Roma... ammetto che, dopo quei due giorni immersi nella tranquillità, tornare qui è stato un po' uno shock...! XD



Come sempre, non vedo l'ora di conoscere i vostri preferiti del mese! Cosa avete amato a maggio? :)

venerdì 19 maggio 2017

7 link project: il meglio e il peggio di Life'n'Style

Hola a todas y todos! I tag sono tra i miei tipi di post preferiti, ma... allora perché non scrivo spesso post di questo tipo? E' passato troppo tempo dall'ultima volta, TROPPO.

Ho sgraffignato questo tag da Profumo di Follia, che a sua volta l'ha letto da Simona di Gattosandro Viaggiatore, che era stata invitata da Elena del blog Nihon, almost a love story in London di cui non riusciamo a trovare il post specifico, sorry.

Inizio subito con le domande, non vedo l'oraaa


Il post il cui successo mi ha colpito
Ecchisselaspettava che i Top e Flop di Agosto 2015 sarebbero stati al 2° posto dei miei post più popolari? Solo perché c'è la gif di Edward Cullen? E' da gennaio 2014 che scrivo post sui preferiti (li adoro) e questo è l'unico che ha avuto un così grande successo. Boh. Spiegatemelo XD


Il mio post più popolare 
Eccolollà un altro post di cui non capisco fino in fondo il successo: Prodotti finiti #5. Recensisco semplicemente alcuni prodotti che ho usato e finito, punto. Non che io non ci abbia messo impegno, anzi... ogni volta che preparo un post sui prodotti finiti devo fare un sacco di foto, scrivere tanto perché i prodotti non sono mai pochi (aspetto sempre di accumularne un po' prima di fare un post), ecc ecc, ma... perché proprio il #5? Perché post che trattano argomenti SECONDO ME più interessanti non sono neanche tra i miei top 5? I post sui prodotti finiti sono tra quelli che preferisco, adoro leggerli e scriverli, ma... non capisco. Aiutatemi voi, lettori!


Il mio post più controverso
Praticamente ho deciso di fare questo tag solo per rispondere a questa domanda: ebbene, si tratta di uno dei miei primi post, "Disappointing Beauty Products", in cui ho descritto uno dei prodotti che sto riuscendo a sfruttare un sacco così: "Non riesco a sfumarlo bene, quando lo passo sopra la BB cream e lo stendo con le mani si formano dei pallini… insomma, un disastro! Riesco ad usarlo solo sulla pelle senza trucco, in quel caso a volte lo diluisco con la crema per stenderlo meglio. Peccato, perché è un bel colore e ha davvero un buon profumo!" sto parlando del Kiko Velvet Stick Blush in 05 Verve Peony di qualche edizione limitata.
Ce l'ho ancora ma sta per finire e ho risolto il problema dell'applicazione utilizzando un flatbuki. Adesso riesco ad applicarlo e anche a sfumarlo, neanche ricordavo questa cosa dei pallini! E dura davvero tutto il giorno!
Non so se ricomprerò mai altri blush in stick (prediligo sempre e comunque i classici in polvere compatta, no polvere libera, no blush in crema assolutamente!), ma questo mi sta dando davvero tante soddisfazioni e credo rimarrà uno dei miei preferiti di sempre.
Da notare che all'inizio del post scrivo che non sono una maniaca del make up, ma mi piace avere l’ESSENZIALE. Quanta acqua è passata sotto i ponti....


Il mio post più utile
Ritengo utili i post che hanno tanti dettagli e che permettono al lettore di compiere una scelta d'acquisto consapevole. Personalmente preferisco recensire più prodotti alla volta in rubriche come i Preferiti del mese, i Finiti, Samples, My masks, ecc... ma ho scritto anche recensioni molto dettagliate di di prodotti a confronto o di singoli prodotti, per questo ho scelto di inserirne in questa categoria uno su tutti: "Review Collistar Magica CC Capelli", un prodotto con cui mi sono trovata molto bene!


Il post che secondo me non ha avuto l’attenzione che meritava
Cioè, io vi dico che questo prodotto ha praticamente cambiato la mia vita unghiosa e poi ha meno commenti rispetto alla media... si tratta proprio di uno di quei post in cui cerco di essere il più dettagliata possibile perciò dategliela una grande possibilità, su... ecco, adesso ho l'occasione per ri-spammarvelo qui! XD Review Smalto Artistic Colour Revolution. Io semplicemente lo amo.


Il mio post più bello
Non lo so se è il mio post più bello, ma di sicuro è in assoluto una delle più belle esperienze da blogger che ho fatto e in #laylabeautyevent - a week later ve la racconto <3 <3 <3


Il post di cui vado più fiera
In realtà non c'è un post di cui vado più fiera, ma sono molto fiera della mia partecipazione alla PaciugoPedia 3.0: ho sfidato me stessa e spesso i miei risultati vi sono piaciuti! E' stata dura perché non sono riuscita a rispettare le scadenze, ma davvero ci ho messo tutta me stessa. Qui linko PaciugoPedia3 #6 e #7 perché credo che siano i due make up che meglio sono riuscita a interpretare!



Bene, vi è piaciuto questo viaggio nel tempo? A me sì, tanto... perché mi ha fatto ricordare quanto amo, amo AMO questo posticino tutto mio che ho costruito e che piano piano, pezzetto a pezzetto continuo a costruire <3

Siete tutte invitate a partecipare al tag! ;)

giovedì 11 maggio 2017

Polemiche sui Dreamy Matte Liquid Lipstick di Nabla: Cosa ne penso? Li ho acquistati?

Di solito non mi pronuncio su questo genere di discussioni, ma stavolta ho sentito il bisogno di dire la mia sulla tanto discussa uscita dei Dreamy Matte Liquid Lipstick in un commento sulla pagina di Nabla... questo commento, poi, era diventato troppo lungo, così ho pubblicato un sunto lì, e ho deciso di fare un post più dettagliato qui sul blog, anche perché vorrei conoscere le vostre opinioni in merito, mi piacerebbe che questo fosse uno spunto di riflessione per uno scambio costruttivo di pensieri.


ATTENZIONE: questo articolo NON contiene opinioni sul prodotto perché l'unico che ho ordinato deve ancora arrivarmi.

Ho cominciato a seguire Daniele, un talentuoso ragazzo più giovane di me, prima che Nabla debuttasse sul mercato. Nel suo video che annunciava la nascita di questo brand ricordo che aveva le lacrime agli occhi per la felicità. Di tutti i primi prodotti lanciati (ombretti, matite occhi, correttori, lucidalabbra) ho preso solo la velvetline in Bombay Black perché tutto il resto non rientrava nei miei gusti personali: non amo particolarmente i gloss e i colori degli ombretti (marroncini, grigini, bianco, nero...) mi sembravano un po’ scontati, sebbene io capisca che siano questi i colori base che dovremmo avere tutte… io però, tra l’altro, li possedevo già in palette o come ombretti mono. Beh, posso ancora dire che questa matita occhi è sinora una delle migliori in assoluto che io abbia mai provato per scrivenza e durata. Ma andiamo avanti.

Con l'uscita delle diverse collezioni ho poi trovato tonalità di ombretti che hanno incontrato i miei gusti e ho preso quelli che più mi piacevano, MAI tutta la collezione. E, tra l'altro, non ho quasi mai usufruito degli sconti perché per potermi permettere questo "sfizio", come giustamente molte definiscono il make up, dato che non si tratta di prodotti essenziali per la sopravvivenza, quasi mai ho potuto comprare le nuove uscite proprio al loro lancio. Ci sono prodotti che non ho comprato perché non mi interessavano (es. quelli per le sopracciglia, un genere di prodotti che proprio non uso), altri che avrei comprato solo per curiosità (blush, illuminanti e bronzer) e che non ho acquistato perché ho preferito risparmiare, ci sono prodotti usciti anni fa che ancora desidero (i Diva Crime Ombre Rose o Bye Bye Birdie, per fare un esempio) perché mi rendo conto che mi piacciono, ma non sono per me essenziali o che ho prodotti dalle tonalità simili, perciò rimando l'acquisto o non comprerò mai questi prodotti, chi lo sa!

Ho comprato due volte dal sito Nabla e la seconda ho avuto dei problemi con la spedizione: lo staff di Nabla è stato impeccabile risolvendo immediatamente la situazione e garantendomi un'agevolazione sull'acquisto successivo.

Scrivo su questo blog dal 2014 e non ho mai preteso neanche lontanamente di ricevere dei prodotti gratuiti da nessun brand, neanche da quelli a cui sono più affezionata. Le rare volte in cui è successo, è stato per una serie di occasioni ed eventi spontanei ed ogni volta mi sono sentita onorata di avere la fiducia dell’azienda. So che è un costo regalare un prodotto, un’intera collezione, dei set… immagino quanto possa costare regalare dei prodotti a blogger e youtuber piuttosto che pubblicizzarli tramite cartelloni o spot in TV… ogni brand sa quanto può/vuole spendere, sa a chi vuole affidarsi, se ai metodi “tradizionali” o agli influencer… queste sono scelte del brand che nessuno, a mio avviso, può giudicare. Giuste o sbagliate che siano, ogni brand ha i suoi motivi.

Mi sono resa conto che da una ristretta cerchia iniziale, Nabla ha cominciato ad inviare i suoi prodotti sempre a più persone, ma ciò non mi ha infastidita minimamente. A quanto pare, invece, molti rosicano. E di brutto, anche.

Semplicemente, ho gentilmente chiesto ad alcuni brand (tra cui Nabla) l’invio dei comunicati stampa anche al mio indirizzo e-mail, in modo da rimanere sempre aggiornata. Ebbene, da Nabla mi è stato risposto con entusiasmo che inserirmi nella mailing list avrebbe fatto loro molto piacere! Purtroppo, vi confesso che così non è stato per un altro brand italiano molto amato che ha preso la mia “richiesta” come una “poracciata”, fraintendendo le mie parole e interpretandole come l’ennesima richiesta di prodotti, rispondendo in modo acido che avevano già un giro di blogger e youtuber con le quali collaborano e che non avevano bisogno di altre. Ho risposto chiarendo le mie intenzioni e, solo dopo questo scambio di e-mail, ho “ottenuto” di essere inserita in mailing list, azione per cui credo che non abbiano impiegato più di due minuti.
Non nego di esserci rimasta male, ma ho continuato ad acquistare da questo brand, perché quando riconosco che i prodotti sono di qualità, quando i prodotti mi piacciono, non mi faccio più di tanti problemi, a meno che io non sia in totale disaccordo con la filosofia globale dell’azienda, ma a quel punto non desidero neanche di acquistare i prodotti.

Ho letto di un MUA che nel suo kit di Nabla ha solo Water dream perché piace i clienti, ma che lui odia perché crea fall out... ho Water dream e non mi crea per niente fall out. L'unico che mi dà un po' questo problema è Lazy days e Mimesis è un po' polverosetto, ma non ne faccio una tragedia! Ombretti quali Absinthe e Selfish non si trovano tutti i giorni e secondo il mio modesto parere un MUA dovrebbe prenderli quanto meno in considerazione. Lo stesso MUA diceva che Daniele è tanto osannato su YouTube, quanto poco considerato nel mondo dei make up artist. Ah, quindi tutte le sfilate per cui ha lavorato, facendo anche da capo team, tutti i brand per i cui shooting ha lavorato, tutte le “star” che ha truccato… questo è perché fa schifo come MUA, certo. A me personalmente non frega di star e sfilate, ma secondo me il suo è un talento VERO che molto semplicemente vedo nei suoi video su YouTube. Ma, in fin dei conti… perché attaccare Daniele come persona e come professionista quando qui si sta parlando di UN SOLO (neanche di tutti) prodotto del brand?

Tornando a noi, adesso sono usciti i Dreamy Matte Liquid Lipstick che in molti aspettavamo e sapete quanti ne ho acquistati? UNO, Grande Amore. Tra l'altro, neanche dal sito Nabla. Ne ho comprato uno perché attualmente non posso permettermene altri e perché quello era il colore che più mi incuriosiva. In futuro conto di prendere anche Roses.

Dreamy Matte Liquid Lipstick in Grande Amore



Poi non capisco tutto questo basarsi sulle opinioni altrui, cioè: "Oddio, alcune dicono che si sono trovate male!" cosa significa, che altre non potrebbero trovarsi bene? O che non vale la pena testarli? Le opinioni di blogger e youtuber sono utilissime (mi darei la zappa sui piedi dicendo che non è così), ma personalmente mi baso soprattutto sugli swatch per capire la tonalità, il resto è assolutamente soggettivo! Daniele stesso nel suo video ha bocciato i rossetti liquidi di Deborah, che, lo sapete, sono tra i miei preferiti in assoluto! Se mi fossi basata solo su un'opinione, sebbene sia quella di un professionista di cui mi fido, magari non avrei mai dato una chance a questo prodotto che invece io trovo ottimo! Anche su Kat Von D ne ho sentite di ogni, ma io ho provato lo stesso, trovandomi di fronte ad un prodotto impeccabile che resiste senza battere ciglio ad un pasto completo. E se vi dicessi che trovo i tanto decantati rossetti MAC dei normali rossetti? Che alcuni di brand più a buon mercato (NON dei cinesi) per me hanno non dico una resa migliore, ma uguale? Sono tutti pareri soggettivi, quanti prodotti ho bocciato che altri amano o viceversa?

E  la questione degli sconti, dei set predefiniti...? Vuoi il set, ti piacciono le tonalità? Lo compri. Non ti piacciono? NIENTE! Non muore nessuno! Nabla ci ha "abituate troppo bene" con gli sconti di lancio dei prodotti, sapete cosa ci siamo dette io e mia sorella? "Speriamo che ci sia un piccolo sconticino almeno per il lancio". Quando abbiamo visto che non c'era: "E vabbè, pazienza" e ne abbiamo preso uno ciascuno, quelli che ci piacevano di più, cosa che avremmo fatto COMUNQUE, con o senza sconto!


Molti giustamente dicono: “Ma quando comprate prodotti Chanel, YSL, ecc pretendete gli sconti?” la risposta di alcuni è stata: "Ma stai paragonando Nabla a Chanel???" beh, sì, solo perché uno dei due brand è famoso in tutto il mondo non significa che chi ci lavora dietro ha più valore! Chi lavora per un brand, per un'azienda qualsiasi, famosa o no, ha gli stessi diritti di tutti gli altri lavoratori e in primis merita rispetto!

E quelli a cui non piace la risposta che ha dato Daniele sotto il video diquella ragazza e “minacciano" Nabla di non comprare più i suoi prodotti a causa di quel commento? E sticazzi?? Chissà quante risate si sta facendo Nabla per tutte queste clienti perdute (una decina al massimo?)… ma hanno visto la foto di tutti i pacchetti che sono stati spediti solo il primo giorno? Un motivo ci sarà... con questo non voglio dire né che la ragazza abbia sbagliato a dare la propria opinione (secondo me ha semplicemente sbagliato il tono, ma anche questo è un parere assolutamente soggettivo), né che Daniele abbia ragione su tutto o che si sia espresso nel migliore dei modi. Daniele, però, ha parlato a suo nome, non ha elargito verità assolute in nome del brand o commentato con l'account Nabla. Nabla si è sentita di giustificarsi, a suo modo, sulla pagina Facebook: quante aziende lo fanno?

Non difendo a spada tratta un brand che COME TUTTI ha i suoi difetti: possiedo 5 ombretti in crema (Dandy, Supreme, Husky, Hyperspace, Petite mélodie) e tutti mi risultano difficili da stendere, non so se è un problema mio... ma continuo ad utilizzarli, sebbene con un po’ di difficoltà, perché la durata è pazzesca e perché amo i colori. E se ne usciranno altri che mi piacciono potrei anche continuare ad acquistarli!

Voglio solo esprimere il mio punto di vista su una questione che è diventata davvero macroscopica.

Per me Nabla rimane un'azienda seria, con dei meriti, che ha creato prodotti bellissimi e che in pochissimo tempo è diventata un punto di riferimento nel panorama, soprattutto italiano, del make up... e giuro che non sono stata pagata per esprimere questa opinione! XD (Né mi hanno inviato dei prodotti di nascosto… XD).


Voi cosa ne pensate?? Fatemi sapere, sono curiosissima!!! Bacioni :*