For collaborations, contact me at meira.co91@gmail.com

martedì 26 gennaio 2021

12 prodotti in 12 mesi!

Hola lettrici e lettori, rieccomi qui! 

Oggi vi parlo di un progetto del gruppo Facebook Project Pan Italia (gruppo di cui vi ho parlato anche nell'ultimo post) dal titolo "12 prodotti in 12 mesi". Il progetto consiste, appunto, nello scegliere all'inizio dell'anno 12 prodotti da finire nei successivi 12 mesi.

Ora, sapete, e lo so anch'io, che ogni anno finisco ben più di 12 prodotti, ma la peculiarità di questo progetto è che deve essere sfidante: come vedrete, non ho scelto prodotti che finisco continuamente come mascara, matita nera di Essence, dischetti struccanti, salviette struccanti, cotton fioc e via dicendo. Ho scelto prodotti che per me non sarà facile né scontato finire, ma che mi impegnerò a portare a termine.

Prima, però, vediamo la mia disfatta del 2020... XD

Ho partecipato a un progetto un po' diverso chiamato "Finish 20 in 2020" ma, non so perché, avevo inserito ben 22 prodotti XD sono comunque molto felice di averne terminati 14 (anche se l'ombretto, come vi ho raccontato, sul più bello ha deciso di suicidarsi... XD), di cui 9 di make up.

Mi dispiace, invece, di non essere riuscita con 8 prodotti, di cui 7 di make up e... 5 per le labbra! Penso che sarei riuscita a finirli se non fosse successo quello che è successo... ma tant'è!

I prodotti del progetto che ho terminato nel 2020 sono:

- Mascara Monsieur Big di Lancome (amato!)
- Matita color petrolio di Catrice (apprezzatissimo regalo da parte di mia sorella!)
- Risciacquo Acido di Mater Natura (odiato, prodotto inutile...)
- Anti Cellulite Oil di Cien (piaciuto molto, anche se effetto anticellulite non pervenuto... XD)
- Scrub Corpo de L'Erboristica (adorato!)
- Crema Wild Cherry Magic (comprata per sbaglio al posto di un bagnoschiuma... ma non era male!)
- Rossetto di Clio Make Up (amore assoluto!)
- Fondotinta Cushion di Maybelline (piaciuto molto!)
- Mini BB Cream in mousse di La Roche Posay (mi ha salvata nei momenti di pelle problematica)
- Correttore di Nars (è durato una vita, piaciuto molto!)
- Crema Viso di Vichy (una delle migliori mai provate)
- BB Cream di Kiko (vi dico solo che ho già il suo backup... XD)
- Blush di Make Up Revolution (amato e durato tantissimo!)
- Ombretto color avorio di Make Up Revolution (suicidato, purtroppo... D:)

I prodotti che non sono riuscita a finire sono:

- Matita Labbra Trasparente di Kiko
- Matita Labbra di Kiko color corallo
- Matita Labbra di Kiko color lampone
- Rossetto Closer di Nabla
- Kiko Smart Lipstick in 918
- Spray Viso Idratante di Garnier
Make Up Revolution PRO FIX Oil Control Fixing Spray
- Mini Primer The Pore Fessional di Benefit

Non ho inserito tutti i prodotti che non sono riuscita a terminare l'anno scorso anche nel progetto di quest'anno. Inoltre, questa volta ho deciso di volare più basso partecipando a un progetto con 12 prodotti: preferisco averne meno in lista, ma essere più sicura di riuscire a portare a termine l'obiettivo.

I 12 prodotti che intendo finire nel corso del 2021 sono:

- Spray Viso Idratante di Garnier (lo uso come base make up e spero di fare abbastanza full face da finirlo!)
- Lipikar Baume AP +M di La Roche-Posay (preso da poco, mi aiuta con la pelle secca, ma ho tante altre creme idratanti... riuscirò a finirlo comunque!)
Tonico con acqua marina e aloe vera BIO di Eolie'rr (sapete che lo adoro, ma devo essere ancora più costante con la skincare!)
Peaches and Clean Deep Cleansing Milk di Soap & Glory (come il tonico!)
- Choco body scrub di Alkemilla (questo lo ODIO! Granellini troppo piccoli e non esfolia granché, ma voglio impegnarmi a usarlo il più possibile!)
L'Oreal Accord Parfait Concealer (amo, ma vorrei giungesse la sua ora per poter provare anche altro!)
- Rossetto Closer di Nabla (uno dei preferiti di sempre, ma è proprio agli sgoccioli e vorrei provare a finirlo!)
- Kiko Smart Lipstick in 918 (come Closer!)
- Make Up Revolution PRO FIX Oil Control Fixing Spray (mi piace, ma anche in questo caso spero di fare abbastanza full face da finirlo!)
- Olio tonificante alla zagara di Eolie'rr (amo il suo profumo ma devo essere più costante nell'utilizzarlo!)
Ombretto Neutral dalla palette New-trals vs Neutrals di Make Up Revolution (sapete che questa è una vera sfida per me, anche se è già a metà! Incrociamo le dita!)
- Matita occhi nera di Rilastil (la ODIO, su di me dura pochissimo! Comprata solo perché avevo dimenticato la mia... vorrei disintegrarla)

Come vedete, alcuni prodotti del progetto 2020 ritornano, altri (come alcuni prodotti labbra) no perché non sono sicura di poterli utilizzare con costanza.

Spero di farcela! A fine anno scriverò un post per aggiornarvi sul raggiungimento (o meno) dell'obiettivo! :D

E voi... per questo 2021 avete degli obiettivi di smaltimento make up e cosmetici? :)

giovedì 7 gennaio 2021

Prodotti bucati!

Buongiorno e ancora buon 2021 a tutt*! Anche se le notizie dei primi giorni di quest'anno non sono già il massimo... ma non è questa la sede per parlarne, anzi! Distraiamoci per un attimo con qualche frivolezza!

Allora, tempo fa girava un TAG dal titolo "Prodotti bucati" o qualcosa del genere... questo ricordo e il gruppo Facebook "Project Pan Italia", di cui faccio parte e che mi motiva molto a finire i prodotti che acquisto, mi hanno ispirata a scrivere questo post!

BASE VISO


Fra i prodotti viso più usati di sempre, e quindi bucatisssssimi, non potevano che esserci il mio amato Fondo Compatto di Pupa (praticamente agli sgoccioli, qui in mini size) e la Bye Bye Pores Pressed Powder di It Cosmetics, che ho inserito anche nei preferiti del 2020! Quando quest'ultima finirà sarò molto triste perché non penso la ricomprerò, visto il prezzo (non amo spendere così tanto per prodotti come la cipria, ma questa DOVEVO provarla)... però ho già una sostituta pronta nel mio spazietto per i backup e vedremo se amerò anche questa! Ovviamente ve ne parlerò ;) Il fondo di Pupa, invece, penso proprio lo ricomprerò, come sempre da un bel po' di anni a questa parte!
Punti di forza di entrambi i prodotti? Sottili, non segnano, si fissano, durano, fanno tutto ciò che una cipria e un fondo in polvere compatta dovrebbe fare. La cipria non secca, il fondo un minimo sì, ma nulla di eclatante che non si possa contrastare utilizzando una classica crema viso idratante una o due volte al giorno.

Troviamo anche un prodotto di cui non parlo molto, anche se è il mio blush freddo preferito: Hearts Blusher (tonalità Blushing Heart) di I Heart Makeup - Make Up Revolution. Non so da quanto mi seguite, ma se avete letto -> questo post <- di BEN 6 ANNI FA, forse ricorderete che ho ricevuto questo blush già rotto. Io però non mi sono persa d'animo: ho ovviamente chiesto il rimborso (poi ottenuto!) e ho conservato i pezzettini e la polvere causati dalla rottura in un pottino (come ho scritto, appunto, 6 anni or sono nel post che ho linkato sopra). Ebbene, posso dire di aver terminato quella parte di prodotto, dunque... quello che vedete vale come un vero e proprio buco!

OMBRETTI


Non mi sono mai truccata tutti i giorni utilizzando anche gli ombretti, di solito faccio base viso, matita nera, mascara, rossetto e via, al massimo un po' di eyeliner se ho tempo... in lockdown, poi, non ne parliamo. Di solito utilizzo gli ombretti per occasioni speciali oppure quando esco a pranzo o a cena... la mattina vado sempre troppo di corsa per potermi concentrare su una full face con tutti i crismi, anche perché sono iperrrrrprecisa e per realizzarla impiegherei tra i 45 minuti e un'ora! 

In più, per stendere l'ombretto sulla palpebra solitamente preferisco utilizzare le dita e non il pennello... in questa maniera non è facile creare buchi, infatti in questo post vedrete solo ombretti che uso per sfumare e per fare ombreggiature o punti luce, cioè quelli per i quali uso il pennello (tranne in un caso, ma leggendo capirete).

Tutti questi motivi fanno sì che non mi capiti spesso di bucare un ombretto, ma ho comunque trovato qualcosa da mostrare!

Cominciamo dagli ombretti songoli: i più vecchietti sono l'Ombretto nero effetto seta di Bottega Verde e il Kiko Infinity Eyeshadow in 204 Albicocca Mat. Il primo non ricordo neanche da quanto tempo ce l'ho, è stato il mio unico ombretto nero per un sacco di tempo. Ora, non dico che ho un ombretto nero in ogni palette... ma quasi! E con il passare degli anni, ovviamente, la qualità dei nuovi ombretti è aumentata mentre quest'ombrettino qui è sempre meno scrivente (ma è normale, col tempo)... non riesco a buttarlo, però, perché penso che se dovessi partire portando con me solo ombretti singoli o palette senza il nero, questo potrebbe sempre essermi utile!

Il Kiko Infinity Eyeshadow in 204 Albicocca Mat è stato il mio primo ombretto da sfumatura. Suuuper utilizzato, come vedete ha subito anche vari danni da caduta, ma ne è sempre uscito indenne! Lo ammetto, anche questo adesso viene utilizzato molto meno rispetto ai suoi tempi d'oro del passato, MA quando mi serve una sfumatura bella calda vado sempre a ripescarlo! Per questa funzione è sempre stato un buon ombretto perché non fa macchia e si sfuma benissimo, ottimo per la piega, soprattutto quando voglio realizzare make up semplici, veloci e non troppo scuri.

Passiamo a Cricket ed Eye Candy di ColourPop. Quest'ultimo (il rosino molto chiaro) l'ho praticamente distrutto XD lo ADORO comq punto luce, ma anche su tutta la palpebra quando, la mattina, ho quel famoso "po' di tempo" in più e voglio qualcosa di semplice... metto lui su tutta la palpebra, eyeliner, mascara e via: un trucco semplice e bello luminoso per il giorno!
Cricket, invece, è uno dei miei marroni preferiti (ne ho parlato anche nel post sulla Side by Side Nude Palette di Nabla, lo avete letto?) e lo utilizzo solitamente su tutta la palpebra (ma a volte anche per fare le ombreggiature).
Come ho fatto a bucare entrambi? Chi possiede questi ombretti sa sicuramente che: A. il pot ne contiene veramente poco (2.1 grammi) - B. la texture è molto particolare, una sorta di "cream to powder" che tende a spostarsi facilmente anche quando prelevata con le dita... quindi ammetto che ottenere il buchetto è stato abbastanza facile, ma c'è da dire che ho optato per Eye Candi davvero spesso e ho utilizzato tanto anche Cricket perché lo amo molto. Entrambi gli ombretti sono super scriventi e molto shimmer (adoro), ma vanno sfumati con attenzione e dosati bene (soprattutto Cricket).

Nella cialdine rettangolari troviamo due sopravvissuti a un depottaggio (e a una caduta): Neutral e Adapt dalla New-trals vs Neutrals di Make Up Revolution di cui ho salvato 6 ombretti e buttato il resto perché vecchissima, troppo grande per portarla in viaggio solo per usarne un paio di colori e ormai meno performante (in generale) rispetto ad altre palette comprate successivamente. Questi due li ho salvati perché non solo sono stati i miei primi ombretti da sfumatura FREDDI, ma anche perché, una volta bucati, vorrei finirli! In più, non ho ombretti singoli simili, quindi vale sempre il solito discorso di poterli portare con me in viaggio. E' vero, il fatto che Neutral sia stato dimezzato dalla caduta mi rende le cose più facili, ma sarebbe comunque una vittoria finirlo! E comunque era già bucato prima di cadere (anche più di Adapt), lo si può notare dalla forma "a onda" del bordo rimasto. Della stassa palette avevo quasi finito l'ombretto Cool (panna opaco) ed ero molto fiera di me perché mi ci ero messa d'impegno, ma niente, la caduta mi ha rubato questo risultato. Non ho mai finito un'ombretto e spero di riuscirci presto. Non dovrebbe essere difficile finire questi perché rimangono degli ottimi ombretti per la piega, molto sfumabili, che ho sempre apprezzato. Tutto sta a vedere se avrò occasione e modo per utilizzarli (incrociamo tutti le dita).

Arriviamo agli ultimi due ombretti bucati: Far far Away e Snuggly dalla Good Vibes Eyeshadow Palette di Mulac. Il primo è uno dei miei ombretti preferiti EVER per il punto luce, ma come Eye Candy lo adoro anche su tutta la palpebra per un make up occhi veloce e luminoso, mentre su Snuggly vediamo proprio un mini mini baby pan (infatti metto anche la foto ingrandita) ottenuto perché per la sfumatura nella piega di make up rosa/viola freddi uso sempre lui. E' molto, MOLTO simile a Lullaby dalla Dreamy Eyeshadow Palette di Nabla, ma avendo comprato prima la Good Vibes di Mulac mi sono concentrata su Snuggly.
Tutti gli ombretti di questa palette sono dei gioiellini, gli shimmer bellissimi e super performanti, gli opachi scriventi ma sfumabilissimi e, insieme a Cindy, questi due sono i miei preferiti! Danno un pochino di problemini con la sfumabilità solo In the Mood (viola scuro) e Bro (blu scuro, quest'ultimo va anche struccato bene perché tende a macchiare la pelle), che vanno lavorati per bene, ma per il resto una delle palette migliori mai avute per selezione colori e qualità.

Da questa foto si capisce che uso molto questa palette e che devo assolutamente darle una pulitina... XD

***EDIT***
Come ho potuto dimenticare il buco nell'ombretto nude della Make Up Revolution Hot Smoked Redemption Palette?? Si tratta di un ombretto che utilizzo nel 99% dei miei make up nella piega prima dell'ombretto di transizione! Perfetto per questo scopo, mi aiuta ad aumentare la sfumabilità di qualsiasi prodotto applichi.
Se la palette vi sembra un po' diversa da come la conoscevate o la ricordavate, è perché l'ho depottata e ho aggiunto degli ombretti a loro volta depottati da un'atlra palette di Make Up Revolution... XD).
***FINE EDIT***

Bene, questi sono tutti i miei prodotti bucati, spero di riuscire a ottenere altri pan quest'anno e, magari, di ripetere questa tipologia di post se ci riesco e se vi piace! 

Sul Gruppo FB Project Pan Italia mi sono data l'obiettivo di bucare 5 ombretti nel 2021, ne sarò capace? Spero proprio di sì, anche perché questo vorrebbe dire ricominciare a uscire e a truccarmi spesso, quindi il tanto agognato ritorno alla normalità!
(Comunque Blur - il "bianco" della Good Vibes - mi pare sia sulla buona strada, non trovate? :D)

Vi piace questo tipo di post? Abbiamo qualche"bucato" in comune? Anche a voi soddisfa bucare i prodotti? A me sì, molto, perché significa che li sto utilizzando con costanza e che, quindi, mi piacciono e ho fatto bene ad acquistarli! Vi aspetto, come sempre, nei commenti! :***********

giovedì 31 dicembre 2020

Preferiti 2020 + Bilancio Annuale!

Hola! Eccoci al consueto appuntamento di fine anno con i preferiti e il bilancio degli ultimi 365 giorni + qualche buon proposito!

Come ho scritto più volte, quest'anno non ho fatto molti acquisti di make up... solo 10 per la precisione, che in un anno per me sono pochissimi! Contando che 4 sono mascara (me li mangio... insieme alla matita occhi nera, l'unico prodotto make up che ho continuato a utilizzare con costanza, ricomprandolo solo una volta finito), 2 ciprie (quella di It Cosmetics sta per finire, per cui ne ho presa una di Rimmel in super offerta su Amazon), ho rimpolpato la mia collezione di palette occhi con 2 new entry, ho comprato solo un rossetto (liquido, Closer di Nabla) e un eyeliner blu di 3ina (di cui non ho mai parlato perché mi sono trovata male da subito XD).

Tra questi acquisti make up e qualcuno di skincare ho trovato i miei 3 preferiti in assoluto del 2020, quelli che mi hanno proprio rapito il cuore! Ce n'è anche un quarto, un acquisto fatto proprio alla fine dell'anno scorso. Ma vado a essere più precisa e ve li elenco:

- Fluido Viso Idratante di Herborist (tra i Preferiti di gennaio e febbraio 2020)
- Bye Bye Pores Pressed Powder di It Cosmetics (tra i Preferiti di gennaio e febbraio 2020)
- In My Birthday Suit Eyeshadow Palette di Mulac Cosmetics (tra i Preferiti di gennaio e febbraio 2020)
- Dreamy Matte Liquid Lipstick in Closer di Nabla Cosmetics (tra i Preferiti di luglio e agosto 2020)

Scusate per le condizioni della cipria... ma almeno si vede che è stata molto utilizzata! XD

Lo so, quest'anno i prodotti che mi hanno rapito il cuore sono pochi, ma davvero ottimi! Cliccate sui link per leggerne la descrizione completa. Aggiungerei l'ultima palette di Nabla, ma prima voglio fare qualche stress test su strada! In caso... ve la ritroverete nel post dei preferiti del 2021 ;)

Ma andiamo al bilancio... voglio iniziare elencando tutte le cose belle che ho fatto, perché comunque, nonostante tutto, non sono stata con le mani in mano!
L'arte non mi ha abbandonata e io non ho abbandonato lei: ho iniziato l'anno, infatti, con la bellissima mostra "Impressionisti segreti". Ho visitato per la prima volta il Palazzo Doria Pamphilj, poi sono riuscita a prenotare la mostra “Raffaello 1520-1483” e, infine, per la prima volta ne ho visitata una all'aperto: "Back to Nature" a Villa Borghese.
Ho fatto il pieno di arte anche quest'estate in vacanza a Pompei, Ercolano, Matera e Palermo. Prendo il buono e sono felice di aver avuto l'opportunità di scoprire tesori meravigliosi del nostro Paese che, lo ammetto, non avrei visitato se non fosse stato per tutta questa situazione. I programmi, infatti, erano ben altri: dico solo che io e il mio fidanzato all'inizio dell'anno abbiamo fatto per la prima volta il passaporto, ma va da sé anche che, ovviamente, non è servito. Noi, però, non demordiamo.
Anche il blog e Instagram mi hanno dato qualche bella soddisfazione: non dimentichiamo, infatti, la collaborazione con Amuri, meraviglioso brand per la cura dei capelli che mi ha gentilmente inviato tre dei suoi prodotti (e che prodotti!) per testarli, e quella con lo store online FemmeLuxe (avete letto i post? Eccoli! 1, 2 e 3), grazie al quale ho avuto l'opportunità di sperimentare con gli outfit e di superare la timidezza divertendomi con gli shooting casalinghi! (Il fidanzato "ringrazia"... XD).
Tra gli avvenimenti più importanti dell'anno, infine, ci sono un concerto e 3 incontri, avvenuti tutti a inizio 2020: il concerto è quello dei The Calling, in particolare del mio adorato Alex Band che seguo da quando sono adolescente. Qui in Italia questa band ha esaurito il suo successo abbastanza in fretta, per cui non avrei mai creduto di poterli ascoltare dal vivo. E invece... grazie a un'amica unica questo sogno è diventato realtà, davvero non potevo crederci.
Poi ho incontrato tre persone che sono d'ispirazione per me, una dai suoi esordi. Internet, infatti, ci dà la possibilità di venire a conoscenza di persone che, altrimenti, forse non avremmo mai incontrato, conosciuto, preso in considerazione. Io sono felice di aver incontrato per caso Fabrizio Politi (su Instagram Mister Unique Life), creativo fighissimo! Ovviamente, una attenta come l'Estetista Cinica non poteva farselo scappare, infatti lui adesso lavora per Vera Lab. Proprio bello incontrarlo e scambiare due parole, nella vita reale mi è sembrato proprio com'è sui social, simpaticissimo! Sempre per caso, all'uscita della metro, non potevo non fermare Barbascura X, divulgatore scientifico che mi fa morire dal ridere, ma grazie ai cui video imparo sempre tantissimo! Mi è dispiaciuto fermarlo così, però non potevo non fargli un saluto... e non chiedergli una foto insieme! In ultimo (anche se cronologicamente per primo), finalmente ho incontrato Guglielmo Scilla, ispirazione da sempre, anima bella che credo non abbia bisogno di presentazioni. Nella vita reale direi che è addirittura meglio di come si mostra, simpatico, genuino e disponibile, abbiamo parlato un sacco! Dopotutto, siamo mezzi conterranei (Catania) ^_^

Quest'anno ci ha portato via tanto... ho fatto il conto e pensare che ho preso solo 3 aerei mi fa strano, non volavo così poco dal 2013 (in cui, forse, non ho volato affatto XD). Per non parlare della salute di tantissime persone, della lontananza dai nostri cari e di tutta la preoccupazione per loro. Di com'è stato strano dover lavorare da casa, per alcuni versi bello e molto comodo, per altri una clausura un po' sofferta. Abbiamo cambiato le abitudini, ne abbiamo abbandonate alcune per assumerne altre. Sono cambiati i nostri hobby, niente più make up o palestra. Niente più uscite spensierate, ma questo è davvero il minimo... penso a chi ha perso qualcuno di molto caro, a chi ha perso il lavoro o a chi non ha avuto nemmeno l'opportunità di trovarne uno. Se penso a tutto questo e alle persone che amo, le quali hanno continuato a starmi accanto, anche se non sempre fisicamente da vicino, mi sento davvero fortunata, ma non vedo comunque l'ora che tutto questo finisca. Finalmente, grazie ai primi vaccini intravediamo uno spiraglio e io non vedo l'ora che questa fievole luce finalmente cresca e ci abbagli tutti di gioia.

I miei propositi per il 2021?

- Viaggiare di più
- Leggere di più
- Risparmiare di più
- Mantenere il mio peso
- Fare una visita dermatologica
- Pubblicare più post dell'anno passato sul blog e su Instagram
- Proposito personale e "interiore" che metto in lista ma che non approfondisco, io so <3

Quali sono i vostri preferiti dell'anno? E i propositi per il 2021? Condividiamo qualcosa nei nostri bilanci? Su, come sempre vi aspetto nei commenti!

E vi auguro un FELICE ANNO NUOVO!!!

sabato 26 dicembre 2020

Calendario dell'avvento Soap & Glory 2020

Credo fossi l'unica beauty blogger rimasta sulla faccia della terra a non aver mai scartato un calendario dell'avvento.

Erano ormai 3 anni che provavo ad aggiudicarmi il calendario dell'avvento di Look Fantastic senza successo, visto che già a ottobre viene messo in preordine e finisce nel giro di tipo 20 secondi.

Anche quest'anno mi ero rassegnata a vedere i calendari dell'avvento solo nelle stories altrui, QUANDO... da Boots ho visto lui: il Calendario dell'Avvento di Soap & Glory. Potevo lasciarmelo scappare anche se era già il 10 dicembre? OVVIAMENTE NO. Dunque l'ho comprato, pure in saldo! 39€ anziché 50€ :D e mi sono organizzata così: avrei aperto 2 caselline al giorno fino ad esaurire quelle dei giorni precedenti al 10 dicembre! Ma ho fatto di più... alla fine ho deciso di lasciare la casellina 9 per il 25 dicembre, così avrei avuto una casellina da aprire anche il giorno di Natale! E ho fatto benissimo, perché nella casellina 9 ho trovato uno dei miei prodotti preferiti dell'intero calendario!


Ma andiamo con ordine:

il calendario dell'avvento di Soap & Glory è sostanzialmente un parallelepipedo di cartone che si apre e nasconde 4 facciate tutte composte da caselline tratteggiate da aprire nel giorno corrispondente. Le caselline sono in ordine sparso e non cronologico e, una volta aperte, non si possono richiudere. Niente cassettini o contenitori da poter riutilizzare anche in futuro dunque, sorry. Però è completamente riciclabile!

OVVIAMENTE il colore principale è il rosa (me felice) e all'esterno della confezione ci sono scritti tutti i prodotti del calendario... io non lo sapevo e, ahimé, me ne sono auto-spoilerati un paio. Ma non tutti! Devo ammettere che, alla fine, ogni giorno è stata una sorpresa

Ecco cosa ho trovato in ogni casellina (in verde i prodotti che ho apprezzato più di tutti, in giallo quelli che mi sono piaciuti, ma con riserva, in arancione quelli che, per quanto mi riguarda, si poteva decisamente fare di meglio!):

1 - Clean - a - Colada Magnifi-cooco Hydrating Body Wash (75 ml)
2 - Clean on me Creamy Moisture Shower Gel (75 ml)
3 - Spazzolina skincare per il viso 
4 - Call of Fruity Hand Food Hydrating Hand Cream (125 ml) FULL SIZE
5 - Sexy Mother Pucker Lip Gloss in Plumsup (7 ml) FULL SIZE
6 - Smoothie Star - The Breakfast Scrub (50 ml)
7 - Skincare mini pad 
8 - The Righteous Butter Body Lotion (50 ml)
9 - Face Soap and Clarity Vitamin C Facial Wash (50 ml)
10 - Bright + beautiful Party Recovery Radiance-boosting Mask 
11 - Heel Genius Amazing Foot Cream (50 ml)
12 - Limetta per unghie 
13 - Pout About It Hydrogel Lip Mask 
14 - Puff Eye Attack Under-eye Brightening Hydrogel Patches 
15 - Mini bomba da bagno
16 - Buff and Ready Coconut body Scrub (50 ml)
17 - A Cream Come True Luminous Body Butter (50 ml)
18 - The Scrub of Your Life (200 ml) FULL SIZE
19 - Clean on me Creamy Moisture Shower Gel (75 ml)
20 - Sugar Crush Hand Food (50 ml)
21 - The Rushower Scent-sational Dry Shampoo (50 ml)
22 - Original Pink Hand Food (50 ml)
23 - The Righteous Butter (300 ml) FULL SIZE
24 - Speed Plump Super-Hydrating Miracle Moisture Mask 

Per mantenere i pack il più possibile integri per la foto di gruppo finale, non ho provato quasi nessun prodotto, ad eccezione della crema piedi Heel Genius (adoro!) e della spazzolina per skincare, quindi in questo post non posso dare alcun giudizio specifico sui prodotti.

Veniamo ai fatti: all'inizio è stato tutto un idillio, mi piaceva praticamente tutto. Poi ho cominciato a farmi delle domande... perché 3 scrub di cui uno in full size? Perché 3 creme mani di cui una in full size? E perché mettere due scrub e due creme mani a soli due giorni di distanza fra loro? Perché 2 minisize uguali di bagnoschiuma (2 e 19 dicembre)? Perché ci sono pochi prodotti per il viso? All'inizio mi sono risposta che forse era tutto a tema prodotti per il corpo, ma allora le maschere, la spazzolina, il detergente viso...? A questo punto, mi sarei aspettata quanto meno una mini acqua micellare e un mini latte detergente! Soap & Glory ha una gamma di prodotti davvero vasta, perché inserire dei doppioni?

Queste considerazioni mi hanno fatto "abbassare" il voto complessivo del calendario a 8, che è comunque un voto altissimo perché sono davvero soddisfatta ma, allo stesso tempo, ammetto che con le ultime caselline l'umore è andato un po' a scemare... in particolare con il Clean On Me ripetuto e con la full size del The Righteous Butter che già ho e che penso terminerò tra un milione di anni XD ma questo non è colpa del calendario, è che tempo fa ho trovato questa crema super scontata e ho DOVUTO prenderla.

A proposito di full size, ne ho trovate ben 4, anzi, 11 se contiamo anche le maschere e gli accessori. Beh, direi che è un ottimo numero! E secondo me un punto di forza di questo calendario è anche il rapporto qualità/quantità - prezzo (anche acquistandolo a prezzo pieno).

Ma parliamo, ora, di tutte le cose positive! Non avevo mai provato le linee Magnifi-coco e Call of Fruity, quindi sono curiosissima, non vedo l'ora! Mai provato neanche le maschere, quindi TOP, anche perché uso tanto questa tipologia di prodotto, ma non ho mai usato patch occhi, quindi vedremo come andrà con questi! Stessa curiosità per la maschera labbra. Felice della bombetta da bagno, è un prodotto che mi piace molto anche se, non avendo la vasca, di sicuro la userò per il pediluvio XD poi, il lucidalabbra mi ha davvero stupita, perché non avevo mai visto né provato prodotti make up di Soap & Glory! Inoltre, la The Righteous Butter nella versione Body Lotion e all'interno del pack a tubetto non l'avevo mai beccata! Davvero molto comoda per viaggiare, come tutti i prodotti in mini size che non vedo l'ora di portare con me in valigia. Per non parlare, poi, della crema piedi, dello shampoo secco e del detergente viso, forse i miei prodotti preferiti dell'intero calendario! Il primo perché ne stavo valutando l'acquisto e perché ha un profumo davvero stupendo di fiori freschi, il secondo perché cercavo un mini shampoo secco da tempo, il terzo perché è stato davvero una sorpresa e attualmente non possiedo prodotti simili!

Insomma, per essere il mio primo calendario dell'avvento sono felice felice! Con i prodotti "in più" penso di fare un pensierino e di rendere felice anche qualche amica! ^_^

Inoltre, non vedo l'ora di usare i prodotti della stessa linea in combo, ad esempio il Buff and Ready Coconut body Scrub prima di fare una bella doccia con il Clean - a - Colada Magnifi-cooco Hydrating Body Wash e di idratarmi con A Cream Come True Luminous Body Butter! Oppure The Scrub of Your Life prima di Clean on me Creamy Moisture Shower Gel per poi idratarmi con The Righteous Butter! Dovrebbero avere tutti il profumo caratteristico del brand, ovvero Original Pink, credo. Insomma, non vedo davvero l'ora di prendermi del tempo per me coccolandomi con tutti questi prodotti!

Voi avete comprato un calendario dell'avvento quest'anno? Se sì, quale? Vi ha soddisfatte/i?
Come sempre, vi aspetto per parlarne nei commenti! ;)

martedì 22 dicembre 2020

I preferiti di Novembre e Dicembre 2020!

Ciao a tutt*,

vista la lunghezza dell'ultimo post (quello sulla Side by Side Nude Palette di Nabla... lo avete letto? :D) non mi dilungo ulteriormente e parto subito a bomba con i preferiti degli ultimi due mesi!

Niente foto di gruppo perché 3 di questi prodotti li ho già finiti XD e continuando a leggere capirete perché!

Detox Black Tissue Mask di Iroha Nature
E grazie al cavolo che l'ho finita... è una maschera monouso! XD Di solito tendo a non inserire prodotti monouso tra i preferiti, ma questa maschera mi ha davvero entusiasmata! Dopo averla rimossa, ho sentito la pelle più pulita e più liscia, inoltre di solito le maschere in tessuto non si adattano bene al mio viso, c'è sempre qualcosa che non va, qualche parte che resta scoperta o i fori per gli occhi troppo piccoli... questa invece era per-fet-ta. La ricomprerò!

Creme Lavante Relipidante Lipikar Syndet AP+ di La Roche-Posay
Due campioncini di questa crema-sapone mi hanno salvato le mani, screpolatissime per il clima e per le faccende di casa! Questo prodotto è inizialmente trasparente e sembra un gel, spalmandolo sulle mani diventa bianco, poi con l'acqua cambia ancora e diventa leggermente schiumoso. Un campioncino a me dura un giorno pur facendo più lavaggi, anche perché ne serve davvero poco! Se dovessi avere ancora problemi di pelle secchissima e con spaccature, penso che lo comprerei. 

Toleriane Sensitive Crème di La Roche-Posay
La mia amata crema viso di Herborist è in fin di vita, quindi ne ho approfittato per provare questa mini size. E' inodore, idrata benissimo e si assorbe velocemente, caratteristiche che mi stanno facendo valutare anche il suo acquisto! Soprattutto il fatto che non lasci la pelle unta per me è importantissimo. Anche in questo caso basta poco prodotto, infatti il tubettino (3 ml) è durato per qualche giorno.

Tonico con acqua marina e aloe vera BIO di Eolie'rr
Unico prodotto in full size e non monouso...! Sto cercando di fare più attenzione alla skincare (mi sa che un pochino si nota dai prodotti inseriti in questo post... XD) e visto che questo è l'unico tonico che ho in casa e, soprattutto, che non è astringente o purificante (tipologia che preferisco utilizzare in estate), ho deciso di applicarlo con più costanza e devo dire che mi sta soddisfacendo davvero molto! Penso di aver trovato il mio tonico per l'inverno! PLUS: profumazione delicata e ottima. Piccolo punto a sfavore: l'erogatore a spruzzo. Infatti, lo tolgo e "verso" qualche goccia di prodotto direttamente sul dischetto!


Questo è tutto, mi sa che per una volta sono riuscita a non dilungarmi! XD Quali sono i vostri preferiti del periodo? :)

martedì 15 dicembre 2020

Nabla Side by Side Nude Palette: swatch, comparazioni e primissime impressioni

Ciao a tutt*,

oggi una tipologia di post che non facevo da tempo (e mentre ci lavoravo ho ricordato perché XD): swatch e comparazioni di una palette occhi, e che palette occhi! La Side by Side Nude Palette di Nabla!

Appena l'ho vista me ne sono innamorata e non potevo non approfittare del 30% di sconto per il Black Friday su Pinalli, aggiudicandomela per poco più di 26€ anziché 40!

Preparare questo post in soli due giorni non è stato facile... non ho luci professionali e ho dovuto approfittare per quanto possibile della luce naturale, sperando che il risultato renda l'idea.

Per evitare di scrivere un post chilometrico, ho deciso di strutturarlo così: 
- foto della palette
- swatch di tutti i colori
- comparazioni con ombretti già in mio possesso (l'ombretto in questione della Side by Side Nude Palette è sempre il primo della fila, quello più in alto! A seguire, gli altri della lista, in ordine dall'alto in basso)

Per ogni colore cercherò di limitarmi a dire se ho trovato o no il "dupe perfetto" e lascerò i giudizi e le considerazioni per la fine del post.

Allora, iniziamo! Ecco la Side by Side Nude Palette in tutto il suo splendore!


 


Alla luce del sole


Prima fila di ombretti


Seconda fila di ombretti


Terza fila di ombretti


Quarta fila di ombretti


BONJOUR
Rosa carne chiaro, caldo, quasi aranciato. Matte.
Comparazione con Camel della Sheglam Desert Eyeshadow Palette.

Ho trovato il dupe perfetto? NO!
Gli ombretti sono due rosa matte della stessa tipologia, si muovono sulla stessa lunghezza d'onda, ma Camel è leggermente più chiaro e più freddo. Sull'occhio, Bonjour tenderà a dare un'ombreggiatura comunque leggera, ma più accentuata.


RAY OF LIGHT
Oro chiaro duochrome con leggeri riflessi rose gold. Satinato, metallico.
Comparazione con:
- Kiko Color Lasting Eyeshadow n. 07
- Society Figures della Opulence Eyeshadow Palette di Zoeva
- Immaculate della Dreamy Eyeshadow Palette di Nabla 
- Feel Free della In My Birthday Suit Eyeshadow Palette di Mulac

Comparazione con:
- Society Figures della Opulence Eyeshadow Palette di Zoeva
- Industrial Fortune della Opulence Eyeshadow Palette di Zoeva
- Kiko Magic Holiday Eyeshadow n. 02
- Pumpkin della Enchanted Forest Eyeshadow Palette di Sleek

Ho trovato il dupe perfetto? Assolutamente NO! 
Si tratta di un colore più unico di quanto potessi pensare! Guardando la cialda sembra un semplice dorato chiaro, ma confrontandolo con "dorati" come Immaculate di Nabla e Industrial di Zoeva, ci si rende immediatamente conto della differenza! Il n. 07 di Kiko, in confronto, è praticamente argentato, Society Figures troppo rossiccio, Pumpkin troppo giallo... il Kiko n. 2 troppo glitterato! Avevo azzardato anche un confronto con Vanitas di Nabla ma l'ho subito escluso perché completamente diverso! Insomma, Ray of light è un colore unico, una vera scoperta.


HALFTIME
Classico colore di transizione, nocciola chiaro caldo. Matte.
Comparazione con:
- Comfort Zone della In My Birthday Suit Eyeshadow Palette di Mulac
- Illusion della Dreamy Eyeshadow Palette di Nabla 

Ho trovato il dupe perfetto? QUASI...
Nel senso che Comfort Zone è sicuramente più scuro, mentre Illusion si differenzia davvero poco, ha semplicemente una sfumatura leggerissimamente più fredda, ma l'idea di ombretto è la stessa, non sono solo sulla stessa lunghezza d'onda, drei che sono quasi identici... diciamo che se si ha uno dei due, non è necessario avere anche l'altro. La "fortuna" è che si trovano in due palette diverse e trovo la presenza di un ombretto di transizione di questo genere preziosa in qualsiasi palette nude.


MAGIC MOMENT
Oro rosa chiaro, metallico, satinato.
Comparazione con:
- Imperial della Opulence Eyeshadow Palette di Zoeva
- Rose Gold della Dreamy Eyeshadow Palette di Nabla 

Ho trovato il dupe perfetto? Direi di sì!
Infatti Magic Moment è solo impercettibilmente più chiaro di Rose Gold, sempre di Nabla! Anche alla luce diretta del sole rendono allo stesso modo! Forse, e dico FORSE, Magic Moment ha qualche sottile sbrillino in più...? Per il resto mi sembrano praticamente identici, mentre Imperial di Zoeva è decisamente più scuro. Anche qui, la "fortuna" è che si trovano in due palette diverse e se vado in viaggio basta che io scelga una delle due palette (che, per il resto, hanno una selezione colori abbastanza diversa) in base agli outfit che penso di indossare.


BODY AND SOUL
Ombretto/top coat effetto bagnato duochrome, shimmer, con micro glitterini all'interno
Comparazione con:
- Like a Virgin della In My Birthday Suit Eyeshadow Palette di Mulac
- Far Far Away della Good Vibes Eyeshadow Palette di Mulac
- Mars della Sheglam Desert Eyeshadow Palette
- Sensuelle di Nabla

Comparazione con Kiko Magic Holiday Eyeshadow n. 02

Ho trovato il dupe perfetto? Assolutamente sì! 
Sono stupita di come un colore così originale possa avere un dupe, eppure... Like a Virgin più dorato, Far Far Away e Sensuelle più chiari (quest'ultimo più glitterini che altro), Mars non c'entra niente perché decisamente rossiccio... poi ho comparato l'ombretto della collezione Magic Holiday 2019 di Kiko con Ray of Light e... mi si è accesa la lampadina! E' praticamente uguale a Body and Soul! Forse quest'ultimo ha giusto più "corpo", mentre quello di Kiko forse è più pensato come top coat, ma a parte questa minima, insignificante "differenza" che dire...? Sono praticamente identici! Come per gli altri, se in viaggio porto la palette non porto l'ombretto singolo e viceversa. Tutto dipende sempre dagli outfit che si intende utilizzare!


PARADISO
Oro giallo, metallico, satinato.
Comparazione con: Byzantine della Dreamy Eyeshadow Palette di Nabla.

Ho trovato il dupe perfetto? QUASI... 
Byzantine è impercettibilmente più "rosato", mentre Paradiso è proprio un oro giallo carico e, soprattutto al sole, volge leggermente al bronzato. Anche stavolta direi che avendo uno, l'altro non è necessario, ma sono due palette diverse con schemi colori diversi quindi ok, ci posso stare e va anche bene.


BEAUTY MARK
Marrone medio-scuro freddo, matte.
Comparazione con: Faint della Naked Basics di Urban Decay.

Ho trovato il dupe perfetto? NO! 
E ripeterei lo stesso discorso fatto per Bonjour: gli ombretti sono due marroni matte freddi (Faint sicuramente più freddo) della stessa tipologia, si muovono sulla stessa lunghezza d'onda, ma Faint è abbastanza più scuro. Beauty Mark non è sicuramente un colore unico, sono certa che ne esistono tanti altri simili, ma a parte Faint non credo di avere nient'altro di comparabile nella mia beauty collection!


BURNT SIENNA
Color Terra di Siena, matte.
Comparazione con Casablanca della Sheglam Desert Eyeshadow Palette.

Ho trovato il dupe perfetto?
 Direi di sì! 
Infatti sto davvero faticando a trovare delle differenze... Casablanca è LEGGERMENTE più chiaro? Impercettibilmente più rossiccio...? Forse, ma al sole sono praticamente uguali! Queste due palette, però, sono completamente diverse: quella di Sheglam ha solo 9 colori e quasi tutti gli altri sono sul rosa. Inoltre amo questa tonalità!


CEDAR WOOD
Marrone medio-scuro caldo con sfumature rossicce. Metallico, satinato.
Comparazione con:
- Daddy di Mulac (foto a sinistra)
- Cricket di ColourPop (foto a destra)

Ho trovato il dupe perfetto? QUASI... 
Sicuramente Cricket è molto più freddo, quindi pollice verso... Daddy, invece, è abbastanza simile, più chiaro e meno rossiccio, ma ancora una volta si tratta di due ombretti della stessa tipologia che si muovono sulla stessa lunghezza d'onda e non riterrei necessario averli entrambi... di Daddy ho la cialda singola, che è anche magnetica, quindi se fossi in viaggio e scegliessi di non portare la Side by Side Nude Palette con me, porterei sicuramente lui! Gli ombretti marroni metallizzati/satinati/luminosi/riflettenti mi piacciono da morire, infatti Daddy e Cricket sono tra i miei preferiti di sempre... adesso, a loro aggiungo anche Cedar Wood perché lo trovo davvero stupendo, uno degli ombretti più belli della palette.


TEMPERA
Marrone scuro caldo, rossiccio. Matte.
Comparazione con:
- Dogma della Dreamy Eyeshadow Palette di Nabla 
- Hot Chock della In My Birthday Suit Eyeshadow Palette di Mulac

Ho trovato il dupe perfetto? NO!
Tempera è più rossiccio rispetto agli altri due, Dogma è molto scuro, Hot Chock invece è più chiaro ed entrambi sono più freddi. Tempera mi sembra quasi la versione matte di Cedar Wood! Comunque, sicuramente non è un colore unico, ne esisteranno tanti altri simili, ma a quanto pare non possiedo un dupe perfetto nella mia beauty collection!


RARITY
Color Panna, matte.
Comparazione con:
- Foxy della Naked Basics di Urban Decay
- W.O.S. della Naked Basics di Urban Decay
- Topless  della In My Birthday Suit Eyeshadow Palette di Mulac
- Twilight della Sheglam Desert Eyeshadow Palette

Ho trovato il dupe perfetto? Beh... SI'! 
Non so come abbiano potuto chiamare questo ombretto proprio "Rarity", visto che è un semplice panna con migliaia di dupes in giro XD di questa tipologia ne ho diversi e va bene così, perché ogni palette dovrebbe averne uno! Io lo utilizzo sempre, in ogni make up, sfumato sotto l'arcata sopraccigliare. Dunque, vediamo un po'... tra quelli che ho swatchato, forse W.O.S. di Urban Decay e Topless di Mulac sono i più simili, mentre Foxy di Urban Decay è più giallino e Twilight di Sheglam è più bianco/rosimo pallidissimo, ma freddo.


LOVE RITUAL
Malva chiaro luminoso, metallico, satinato.
Comparazione con Flawless della In My Birthday Suit Eyeshadow Palette di Mulac.

Ho trovato il dupe perfetto?
 NO!
Partiamo dal presupposto che AMO questo genere di colore: platino/malva metallizzato/satinato/luminoso. L'unico accostabile a Love Ritual (che trovo STUPENDO) è Flawless di Mulac che, però, vedete da voi, è leggermente più caldo e più platino, per niente malva. Love Ritual, invece, è proprio un malva chiaro luminoso. Altri due ombretti simili per concetto e tipologia ma, in fondo, diversi. Sono felice di averli entrambi nella mia beauty collection!


CUBISM
Grigio piombo, matte.
Comparazione con Poetry di Nabla.

Ho trovato il dupe perfetto?
 ASSOLUTAMENTE NO!
Questo è veramente un colore unico e posso dire di non avere niente di avvicinabile nella mia beauty collection! Tanto per rendere l'idea, il colore più simile che ho è Poetry sempre di Nabla... completamente diverso! Un lilla matte con una piccola punta di grigio. Cubism invece è proprio un grigio PERFETTO per sfumare uno smokey eye nero. Poco tempo fa pensavo... "Non ho un grigio matte tra i miei ombretti"... beh, eccolo! :D


CLAN
Marrone scuro verdastro, matte.

UNTITLED
Antracite scuro, quasi nero, matte.
Perché ho messo Clan e Untitled insieme? Perché nei primi swatch, quelli dell'intera palette, Clan sembrava quasi nero. In realtà è un marrone verdastro neanche troppo scrivente, un colore che non ho capito molto e che nemmeno la fotocamera riesce a carpire fino in fondo... per me è un boh, ma comunque non ho niente di simile.

Comparazione con:
- Taboo della In My Birthday Suit Eyeshadow Palette di Mulac
Faint della Naked Basics di Urban Decay

Di Untitled, invece, ho trovato il dupe perfetto? Beh, direi di sì!
Per me un nero vale l'altro e non riesco a capire se in effetti questo è un grigio scurissimo o se non scrive tanto quanto Crave di Urban Decay e Taboo di Mulac. Per me un nero (o simile) è un nero, sicuramente giusto inserirlo in una palette di questo genere, ma in questo caso non si gioca più sulle sfumature, bensì sulla scrivenza... e fra i tre neri questo è il meno scrivente (trovo che Crave sia il migliore).

CONCLUSIONI
Arrivo, finalmente, al dunque: la Side by Side Nude Eyeshadow Palette di Nabla è una palette nude che trovo COMPLETA, io amo gli ombretti shimmer, metallici e brillanti, quindi sono felice che ce ne siano tanti, ma sono anche felice di avere due colori di transizione, un color carne, un panna e un nero.
I miei colori preferiti sono sicuramente Cedar Wood, Love Ritual, e Better Society (non è stato facile scegliere). Di quest'ultimo avevo sentito meraviglie e hanno tutti ragione: è un colore veramente originale che non saprei descrivere, ha un milione di riflessi e non ho davvero nulla con cui poterlo comparare.
I colori più originali, invece, sono Better Society, Cubism (meraviglioso) e Clan. Quest'ultimo, però, non è di mio gusto e lo trovo anche il più polveroso e meno burroso tra tutti.
Tutti gli ombretti, infatti, sono super scriventi e burrosi, ovviamente tra matte e shimmer/satinati c'è una differenza di consistenza, ma è normale. Il meno scrivente è sicuramente Clan, seguito a ruota da Untitled. Come matte, invece, mi stupiscono mooolto positivamente Burnt Sienna e Cubism (colori che amo).
Tirando le somme: avendo palette nude come la In My Birthday Suit di Mulac e la Naked Basics, ho fatto bene a prendere anche questa palette? Per quanto mi riguarda, la risposta è SI'!
Ammetto che è stato un acquisto un po' d'impulso: l'ho vista, mi è piaciuta, ho saputo dello sconto e l'ho presa.
Aprendola e tenendola in mano mi sono resa conto di aver comprato un gioiellino, inoltre la Naked Basics va sicuramente bene per trucchi, appunto, basici, molto naturali e matte, per tutti i giorni, per quando non si vuol esagerare/perdere tempo, per il lavoro e per non essere too much. Si tratta di una tipologia completamente diversa, essendo solo 6 colori. La In My Birthday Suit di Mulac come concetto è già più simile (15 ombretti), ma avendo un'intera fila di glitter per niente nude e colori come Super Hot (borgogna rossiccio), è sì una palette nude, ma molto particolare. Quella di Nabla, come colorazioni, è una via di mezzo tra le due tipologie, si possono realizzare make up basici per tutti i giorni con i matte e make up d'effetto per occasioni speciali e per la sera. Forse al posto di Clan avrei messo un grigio/nero shimmer/metallizzato, nel caso in cui avessi voluto realizzare uno smokey luminoso, ma in effetti ci sono Love Ritual e Magic Moment che può essere usato come Top Coat.
Alla fine dei conti, tra i miei ombretti ho trovato 5 dupe perfetti e 3 quasi perfetti, quindi la metà degli ombretti di questa palette ha colori che assolutamente non possedevo e posso ritenermi super soddisfatta! Non vedo l'ora di portarla in viaggio, il mio obiettivo è riuscire a partire con una sola palette e chissà... potrebbe essere lei!

Spero che questo post vi sia piaciuto e vi sia stato utile! 
E' stato un parto, quindi aspetto i vostri feedback perché sono la cosa più importante! Ci leggiamo nei commenti!

martedì 8 dicembre 2020

Make up da mascherina (post volutamente frivolo)

Non voglio minimizzare un problema, tutti sappiamo quanto questo 2020 sia stato caratterizzato e monopolizzato da un'unica cosa: il Covid-19, che ci ha tolto tanto e che spero riusciremo a superare il più presto possibile.

Io, però, ho un blog in cui scrivo soprattutto di beauty, ma anche di fashion. Un angolino un po' frivolo in cui ho cercato di nominare poco questo mostro. Ma si può parlare di frivolezze anche in un momento così difficile per tutti. Insomma, non voglio essere fraintesa, ma ogni tanto distrarsi e svagarsi un po' non è peccato!

Sono sicura che TUTTE le beauty addicted abituate a realizzare quotidianamente una full face per andare al lavoro e per svolgere le attività di ognii giorno si siano chieste come truccarsi al meglio pur dovendo indossare lei: la mascherina!

Io, per esempio, ho eliminato quasi del tutto il rossetto e avuto un po' di fastidio nell'utilizzare i prodotti viso, in quanto è quasi impossibile non lasciare sulla mascherina almeno la metà del fondotinta del giorno.

Ma andiamo con ordine: ecco il mio make up da mascherina!

Nei giorni in cui avevo meno pazienza e meno voglia di truccarmi, utilizzavo pochi prodotti focalizzandomi sugli occhi. Per cui iniziavo idratando il viso con il Fluido Viso Idratante di Herborist (che si assorbe in frettissima e non lascia la pelle unta, adoro), lavoravo di correttore utilizzando l'Accord Parfait di L'Oreal sulle imperfezioni e sulle occhiaie, un po' di cipria (la mia amata Bye Bye Pores Pressed Powder di It Cosmetics) per fissarlo e via, pronta per passare agli occhi. Con la mia matita preferita, la Longlasting di Essence in Black Fever andavo nella rima inferiore e poi sulla palpebra superiore appena sopra le ciglia. Lì la sfumavo in fretta con le dita, prima che si fissasse. Nelle giornate più calde opacizzavo la palpebra con un po' di cipria, oppure optavo per il mio altrettanto adorato Liquid Ink Eyeliner sempre di Essence, oppure... saltavo questo passaggio! Per le ciglia, il Paradise Extatic Mascara di L'Oreal finché non è finito, poi due mascara un po' meh: il Mini Mascara Endless Lashes Mini Bump di Zago Cosmetics (brand che solitamente adoro, ma questo mascara non mi ha convinta) e il Lash Princess Volume Mascara di Essence (che, stavolta, con questo prodotto non mi ha proprio conquistata... zero volume). Nonostante tutto, stratificando e utilizzando, a volte, i due mascara insieme, riuscivo a ottenere l'effetto folto e "drammatico" che mi piace tanto.

Nelle giornate meno calde e in cui avevo più pazienza, andavo anche di base viso. Non potevo che scegliere il Fondotinta Compatto in Polvere di Pupa! E poi come blush il Color icon di Wet n Wild nella colorazione Pearlescent Pink (che sono riuscita a finire! :D). In alternativa, il mio adorato Maxi Fard Effetto Seta n. 5 - Rosa Selvatica di Collistar.

Inizialmente, in ufficio, rimanendo alla propria postazione e per non rischiare di morire asfissiati, aprivamo la finestra e ci concedevamo di lavorare senza mascherina (fine agosto - metà ottobre). Per fortuna è andato sempre tutto bene. Ecco, in quei casi mi concedevo anche un pochino di rossetto, soprattutto quando avevo bisogno di tirarmi un po' su... solo due erano all'altezza della situazione e assolutamente no-transfer: Closer di Nabla nella versione rossetto liquido e il Lingerie Push up! di NYX proprio nella colorazione "Push Up" (che ormai è più di là che di qua, per quanto l'ho usato).

Non so se vi siete accorte/i che praticamente tutto il post è scritto al passato. Eh sì, perché, come sappiamo, adesso meglio evitare di mettere piede fuori. E lo dico io che abito in zona gialla. Esco solo per spesa e controlli medici o nel weekend per rare e brevi passeggiate. In questi casi mi tiro un po' su utilizzando la crema viso idratante, la matita nera sulla rima inferiore interna e un po' di mascara, anche una sola passata veloce basta. Ritengo che nient'altro sia necessario.

Questo post un po' frivolo ha anche l'obiettivo di farmi chiacchierare un po' con voi: come avete passato quest'anno e come state affrontando la seconda ondata? Le vostre passioni, tra cui il make up, vi stanno aiutando a tirarvi un po' su? Io tante volte sono giù di corda e mi mancano tante cose... anche il make up, che per me è passione, creatività e sfogo. Ma presto ricominceremo a fare tutto ciò che ci piaceva!

Persino io che non avrei voluto lasciare alcuna traccia sulla faccia della terra relativa a questo maledetto virus (ho anche evitato di fare e farmi foto in cui si vedesse la mascherina), ho capito che, forse, lasciare un piccolo segno sull'argomento all'interno di questo blog (a parte gli accenni fatti in alcuni post) alla fine di tutto potrebbe risultare una cosa "positiva". Un giorno rileggerò questo post, penserò a che periodo veramente asurdo e surreale abbiamo passato e sarò ancora più felice di tutto ciò che ho.

Un abbraccione virtuale a tutti!